Translate

lunedì 20 luglio 2015

MEDIEVALIA 2015!!!

di TULLIA LEONI
Una tradizione che si ripete, ma si rinnova ogni anno e acquista in ricchezza e peculiarità. Torna a San Ginesio, dall'8 al 15 agosto 2015, la settimana di Medievalia, settimana di giochi musica e taverne medievali come leitmotiv, ma anche di cultura, focus storici e originalità contemporanee.
Ad aprire i sette giorni a cura dell'Associazione Tradizioni Sanginesine sarà il giorno della grande Battaglia della Fornarina (8 agosto ore 22,  Porta Picena), la rievocazione dello scontro tra ginesini e fermani del 1377, in cui si mescolano combattimenti, armi, idee di pace e senso civico, per un'ora di spettacolo tra azione e riflessione. Quest'anno, ad introdurla, sarà “Il girotondo dell'uomo”, percorso per le vie del centro storico con squarci drammaturgici su guerra e pace, a partire dalle 18 (la regia dell'intera giornata è di Andrea Fazzini del Teatro Rebis e di Marco Quondamatteo della compagnia dei Morlacchi di Fermo). 
Dalla stessa storia documentaria sanginesina prendono spunto gli altri cinque appuntamenti con il Medioevo e i suoi giochi:
i quattro rioni di Porta Offuna, Porta Picena, Porta Alvaneto e Porta Ascarana si sfideranno nel Tiro con la balestra( Colle Ascarano, 10 agosto, ore 21,30), nel Tiro con l'arco ( Colle Ascarano,11 agosto,ore 21,30) , nella Corsa e la Spada (Colle Ascarano,12 agosto, ore 21,30) e nei suggestivi giochi a cavallo della Giostra dell'anello ( Campo del Palio, 13 agosto, ore 21,30) e Palio della pacca (Campo del Palio, 15 agosto, ore 21,30), fino alla vittoria che porterà alla conquista del drappo dipinto dall'artista locale Patrizia Baldoni.
Novità di questa edizione sarà la Cena dei Nobili del 9 agosto. Alle 20, nel chiostro di San Francesco (palazzo comunale), 100 commensali potranno unirsi, su prenotazione, al banchetto con i nobili figuranti in costume; cibi dell'epoca e intrattenimento di musici e danzatrici renderanno unica la serata.
Come è oramai consuetudine, alle ore 18, le Conversazioni di Medievalia, nella sagrestia maggiore della Collegiata,saranno i contrappunti storici, con approfondimenti tematici originali, dell'intera settimana: L. D'Agostino “Suggestioni venete nella Valle del Fiastra: Stefano Folchetti pittore ginesino del XV secolo” (9 agosto ); E. Finucci “La musica trobadorica” (10 agosto); G. Martinelli “Ordini cavallereschi fra tradizione ed attualità: dalla storia alla missione” e A. Gentili “Ordini cavallereschi e disciplina giuridica: fra vero e falso” (11 agosto).
Il 15 alle 21.30, all'auditorium di Sant'Agostino, un appuntamento con una “conversazione” del tutto particolare, che si ricollega alla presenza dei Templari a San Ginesio ipotizzata dallo studioso e appassionato sanginesino Giovanni Cardarelli: “Il fuoco e le spade. L'epica templare - Epic Symphonies. Swords and Flames. The Templars Legend”, opera sinfonica di stampo epico (compositore: Cristiano Filippini; Sineforma Orchestra; M° Jacopo Rivani).
Giorno di rottura nella continuità sarà quello del 14 agosto: “Medioevo '900.Una notte nel tempo”. L'età contemporanea si connetterà al passato con rimandi letterari, visivi e gustativi: dalle 17.30 alle 20 “Calici di San Ginesio”, aperitivo e degustazioni tra i filari della cantina Terre di San Ginesio, dove il vino racconterà la storia della sua terra e quella delle sue genti (servizio navetta da piazza A. Gentili);   alle 22 conversazione di Valentina Polci su “ San Ginesio, non altro. Il paese e una scrittrice: Dolores Prato” (ore 21.30, Complesso SS. Tommaso e Barnaba) – voce narrante: Francesca Zenobi; alle 23.30  lo spettacolo di videomapping a cura di Matteo Sampaolesi, in collaborazione con Officine Brugiano, inonderà la Collegiata.  Mentre visite guidate, dalle 19 fino a tarda sera, condurranno alla scoperta del paese e del suo patrimonio artistico e architettonico.