Translate

domenica 28 luglio 2013

IL PALIO DI SAN GINESIO: LA GIOSTRA DELL'ANELLO

La Giostra dell'Anello è la quarta gara valida per l'aggiudicazione dei punti volti a vincere il Palio 2013. Si svolgerà il 13 Agosto.



La Giostra dell'Anello consiste nell'infilzare gli anelli, sorretti da un supporto metallico, in tre assalti consecutivi, da ripetersi per quattro tornate, con la lancia uguale per tutti i concorrenti e fornita direttamente dall'organizzazione, lungo il percorso prestabilito.
Ogni Rione gareggerà con un cavallo e un fantino scelti direttamente da loro. La mattina del 13/08 i cavalli saranno sottoposti a visita veterinaria la quale decreterà l'idoneità o no alla gara.
Il punteggio è dato dalla sommatoria dei punti degli Anelli, che saranno di diverse dimensioni nelle quattro tornate, iniziando dal più grande al più piccolo, e dai punti relativi al tempo impiegato a percorrere il tragitto. Il percorso di gara della Giostra è a forma di 8, lungo 450 m. circa e largo 3 m, la gara inizia e termina sulla linea, ove risulterà posizionata la cellula fotoelettrica per la determinazione del tempo impiegato.
Il bersaglio della tornata è quindi costituito da tre anelli, di uguale dimensione, sorretti da una struttura portante di metallo che si trova nel punto di intersezione delle due diagonali del percorso, con due bracci dove saranno posizionati gli anelli di uguale dimensione.
Il punteggio al bersaglio sarà così assegnato:

martedì 23 luglio 2013

IL PALIO DI SAN GINESIO: TIRO CON L'ARCO

Il TIRO CON L'ARCO e' una delle cinque gare valide per l'assegnazione dei punti volti all'aggiudicazione del Palio 2013.




Il gioco dell’arco verrà effettuato su 2 serie da tre volèe. Ogni volèe a sua volta costituita da tre frecce. Potrete ammirare i nostri arcieri tirare, in questa gara obbligatoriamente tutti maggiorenni, verso il classico bersaglio a cerchi concentrici e su un bersaglio composto da 3 piattelli. I bersagli saranno posti ad
una distanza di 12 metri. Vedremo in ogni volèe tirare contemporaneamente 2 Rioni verso i cerchi concentrici o verso i piattelli. I cerchi concentrici avranno il punteggio che partirà da 1 punto al cerchio più esterno, aumentandolo di 1 punto fino a giungere al cerchio più interno che avrà il valore di 5 punti. Mentre i piattelli avranno ognuno rotto o scheggiato il valore di 5 punti.

Le squadre, fermo restando il mantenimento del numero complessivo dei tiri da effettuare, hanno la massima libertà per la determinazione del numero dei componenti la squadra. Peraltro ogni tiratore dovrà essere l’unico a completare la volèe di propria pertinenza.

sabato 20 luglio 2013

IL PALIO DI SAN GINESIO: TIRO CON LA BALESTRA

Il tiro con la Balestra e' una delle cinque gare valide per l'assegnazione dei punti volti a vincere il palio 2013.

 


ll gioco della balestra verrà effettuato su 2 o più tornate a tiro individuale. Potremo vedere perciò i balestrieri, in questo caso tutti maggiorenni, tirare alla distanza di m. 18 ed indirizzare le proprie frecce verso tre piatti di diametro decrescente a cui verrà attribuito il seguente punteggio Grande (5 punti) – Medio (10 punti) – Piccolo (15 punti). Le squadre, fermo restando il mantenimento del numero complessivo dei tiri da effettuare, hanno la massima libertà per la determinazione del numero dei componenti della squadra con il vincolo però che ogni tiratore dovrà essere l’unico a completare la sequenza di tiri della propria tornata. La gara si svolgerà il 10 Agosto nel pomeriggio alle ore 17:00, nella magnifica cornice del Colle Ascarano dove tra l'altro sarà presente l'accampamento dei Morlacchi e del corpo di Guardia di Gradara i quali prenderanno parte poi alla Battaglia della Fornarina.
ll regolamento rigido, indice di serietà, prevede che ogni Porta dovrà produrre una liberatoria da responsabilità per l’ATSG per ogni partecipante, da consegnare al Direttore di Campo entro le 24,00 di due giorni prima di quello stabilito per la gara.

Tornando allo svolgimento della gara, la prima tornata sarà costituita da tre tiri su 3 piatti a diametro decrescente :GRANDE, MEDIO, PICCOLO. La seconda tornata invece, sarà costituita da 2 tiri su 2 piatti a diametro decrescente: MEDIO, PICCOLO. Chi avrà totalizzato più punti risulterà essere il vincitore. In caso di ex equo

IL PALIO DI SAN GINESIO: LA CORSA E LA SPADA

La Corsa e la Spada è una delle cinque gare utili all'assegnazione dei punti validi per la vittoria del Palio 2013. 

 E' una gara a staffetta con passaggio di testimone che si sviluppa in un percorso che dovrà rientrare nel range di lunghezza di m. 700/900 per n. 4 batterie, per un percorso complessivo di m. 2.800/3.600. Vedremo perciò correre quattro ragazzi per ogni Rione nelle strade del centro storico. In particolare li potremo osservare al Colle Ascarano dove la gara avrà inizio e fine.

Il percorso, scelto accuratamente dai Rioni e dall'Associazione organizzatrice (Associazione Tradizioni Sanginesine) l'anno scorso, è stato riconfermato.
Un regolamento rigido come per tutte le altre gare, indice di serietà, prevede che i componenti delle squadre debbano essere maggiorenni, fatta eccezione per 1 componente che se ritenuto necessario dal Rione potrà essere minorenne (di età non inferiore a 16 anni), e senza distinzione di sesso. Ogni Porta inoltre, dovrà produrre la lista delle squadre (riserve incluse) ed un certificato medico di idoneità all’attività sportiva ed una liberatoria da responsabilità per l’ATSG per ogni partecipante, da consegnare al Direttore di Campo entro le 24,00 di due giorni prima di quello stabilito per la gara
Come si diceva all'inizio, la gara è a staffetta con passaggio di testimone. Alla partenza gli atleti dovranno essere perfettamente allineati ed attendere il via dal Direttore di Campo. Il mancato passaggio del testimone al momento

domenica 14 luglio 2013

LA BATTAGLIA DELLA FORNARINA


 

LA BATTAGLIA DELLA FORNARINA è la rappresentazione legata al personaggio storico leggendario di una fornarina che nel lontano 1377 avvisò i ginesini dell’ arrivo del nemico fermano, salvando il paese da sicura sconfitta. Non conosciamo il nome della Fornarina. La spiegazione la possiamo dare cosi come recita la ormai celebre frase e praticamente d'obbligo in tutte le rappresentazioni : <<Ma se accade - come è accaduto - che una donna, popolana per nascita, si distingua per coraggio e ardimento, allora può accadere - come è accaduto - che non ne venga tramandato il nome.>>. La rievocazione di tale avvenimento è intenta perciò anche a ricordare ed evidenziare l'ingiustizia della discriminazione delle donne, subita in questo caso non ostante l'importante gesto da cui è dipesa la vittoria dell'esercito Sanginesino su quello Fermano e quindi il salvataggio dell'indipendenza di San Ginesio.
La Battaglia della Fornarina verrà messa in scena sabato 10 Agosto alle ore 22:15. A seguire lo spettacolo, i festeggiamenti in onore della Fornarina. Anche per il 2013 la regia della Battaglia della fornarina è stata affidata a

giovedì 11 luglio 2013

IL PALIO 2013

Lo stendardo in gioco per il 2013, che verrà assegnato al Rione che totalizzerà più punti partecipando alle 5 gare (tiro con la balestra, tiro con l'arco, corsa e la spada, giostre equestri dell'anello e disputa della pacca) e che quindi vincerà il Palio di San Ginesio 2013, è stato realizzato dalla sanginesina